Il nostro intervento sui fondi della democrazia partecipata sulle pagine regionali – La Sicilia